Mediazione Familiare

La Mediazione Familiare è servizio atto a attenuare i conflitti fra i coniugi o conviventi in via di separazione o divorzio o già separati o divorziati.

La Mediazione Familiare facilita la negoziazione di soluzioni per soddisfare i bisogni, i diritti e doveri degli appartenenti il nucleo familiare, con maggior attenzione, alla cura dei minori.

Gli accordi che nascono dalla mediazione familiare riguardano il diritto di tutela, il regolamento del pagamento degli alimenti, domande sulla frequenza scolastica, attività dei figli, la distribuzione di certi compiti (p.es.colloquio con gli insegnanti, visite mediche,...) progettare insieme il futuro dei propri figli.

La Mediazione Familiare è un processo che può escludere il procedimento legale, sono gli stessi coniugi a decidere, di comune accordo, in piena libertà e autonomia le soluzioni più costruttive e idonee alla famiglia. Nulla vieta che la mediazione familiare possa essere richiesta anche dopo una separazione o un divorzio, dove ancora è presente un alto livello di conflittualità.

Quando i coniugi si separano nascono forti difficoltà di comunicazione, e sono queste difficoltà che possono ostacolare un’analisi serena dell’evento e la messa in atto nei confronti dei figli,di accorgimenti utili per attraversare e superare la delicata fase della separazione.

Il mediatore familiare è quella figura neutrale, che dà la garanzia del segreto professionale, si interpone tra i due coniugi e li “mette in comunicazione”, crea uno spazio neutrale, accogliente e riservato dove si potranno far emergere le principali questioni riguardanti i propri figli e la loro gestione.

CRI.ME.CRO ONLUS